Tag: Monsignor Gianni Carrù

Monsignor Gianni Carrù, ecco la più antica immagine di san Giovanni Battista

Monsignor Giovanni Carrù, sacerdote dal 1972, è giunto in Congregazione nel novembre del 2003, al termine di una esperienza ventennale da parroco. Diventa Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra nel 2009. Risalendo dalle acque del Giordano di Giovanni Carrù Nel settore settentrionale del comprensorio callistiano, si sviluppa una delle

Mons. Giovanni Carrù, l’importanza dell’archeologia del sottosuolo di Ardea

Mons. Giovanni Carrù, attualmente Segretario Generale della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, valorizza la scoperta archeologica del sottosuolo di Ardea, in una visita all’Ipogeo di Ardea con Monsignor Gibellini e con Sua Eccellenza Monsignor Marcello Semeraro, attuale Vescovo della Diocesi suburbicaria di Albano. Sua Eccellenza Monsignor Marcello Semeraro, attuale Vescovo della

Monsignor Gianni Carrù ristrutturazione Pontificia Commissione di Archeologia Sacra

Si è riunita la plenaria della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra. L’iniziativa è stata voluta dall’arcivescovo presidente, Gianfranco Ravasi, e dal segretario, Monsignor Giovanni Carrù, al fine di definire le attività dal punto di vista storico, letterario, teologico, archeologico e conservativo. La Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, l’istituzione pontificia che,

Mons. Giovanni Carrù: “Strepitus Silentii… le notti delle catacombe”

“Le catacombe di S. Giovanni a Siracusa, tra le più estese e suggestive del territorio siciliano, sono, ogni anno, illuminate dalla emozionante iniziativa, definita, in maniera assai significativa, Strepitus silentii ed organizzata dal gruppo dei giovani, che fanno capo alla società Kairos, in perfetta sintonia con la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra,

Giovanni Carrù Catacomba di San Vittorino per comprendere la fede paleocristiana

Il recupero è stato reso possibile dal contributo della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, il cui segretario, Mons. Giovanni Carrù, ha saputo apprezzare e riconoscere l’importanza di un monumento fondamentale per studiare e comprendere la fede paleocristiana. Il 24 luglio, a 83 miglia dalla città di Roma, sulla via Salaria,

Giovanni Carrù: La Signora che prega 

La figura femminile orante, frequente nelle pitture catacombali, è dal punto di vista iconografico tuttora oggetto di discussione fra gli studiosi circa la sua natura: è una delle prime immagini della Vergine con il Bambino? È l’immagine di una devota matrona con il figlio defunto? L’articolo di Mons. Giovanni Carrù,

Monsignor Carrù la più antica rappresentazione dell’Annunciazione

“L’ antefatto naturale del Natale” -ci riporta il Monsignor Giovanni Carrù- “è rappresentato dal misterioso episodio dell’Annunciazione, dettagliatamente evocato dal vangelo di Luca, dove si narra il dialogo e l’incontro tra Maria e l’angelo Gabriele mandato da Dio nella città di Galilea, chiamata Nazaret (1, 26-38). La Vergine, promessa sposa

Monsignor Giovanni Carrù: manifestazioni figurative della comunità cristiana dell’ Urbe

Questa pubblicazione di Monsignor Giovanni Carrù, Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, ha un duplice scopo. Da una parte, vuole testimoniare l’impegno dell’ autore nella cura e nello studio mirati a «salvare» gli oltre 400 dipinti murali, conservati nei complessi catacombali della città. Dall’altra si preoccupa di mostrare, in

Monsignor Gianni Carrù: “La parabola della croce da patibolo a simbolo di resurrezione”

Monsignor Giovanni Carrù nel 2011 approfondisce il tema della parabola della croce, da patibolo a simbolo di resurrezione. Carrù riporta infatti che nell’antichità erano molte le denominazioni della croce ma alla fine è il cristogramma a divenire il segno inconfondibile dell’ anàstasis che decora i monumenti dei morti, dei vivi,

Monsignor Gianni Carrù: “Il restauro dell’ipogeo degli Aureli in Viale Manzoni”

Un monumento di confine è la relazione tenuta da Monsignor Giovanni Carrù nell’ambito della Conferenza Stampa dedicata all’evento “Il restauro dell’ipogeo degli Aureli in Viale Manzoni”.Un monumento di confine di Giovanni Carrù La nuova sistemazione dell’ipogeo degli Aureli in viale Manzoni ha visto impegnati i responsabili della Pontificia Commissione di