Stardea presenta i premi di ricerca “Aterostar Forte Award” e “Rebilfast Award”

logo_STARDEA

Parma, 14 ottobre 2013 – Stardea, azienda specializzata in prodotti nutraceutici, ha presentato in contemporanea a “Obesity Week”, settimana per la prevenzione dell’obesità che si è tenuta a Parma dall’1 al 13 ottobre 2013, due premi di ricerca destinati ai lavori medico-scientifici di ricercatori attivi sul territorio italiano, inediti o in corso di pubblicazione.

Aterostar Forte Award, con il patrocinio della Società di Medicina e Scienze Naturali dell’Università degli Studi di Parma, e Rebilfast Award, sotto l’egida della SINSEB (Società Italiana Nutrizione Sport e Benessere), prevedono ognuno l’assegnazione di un primo premio del valore di 5.000€, e di un secondo premio pari a 3.000€.

Chi può partecipare al bando di concorso, per quale tipologia di ricerche, e con quali modalità? Lo spiega la dott.ssa Claudia Vignali, responsabile della direzione scientifica Stardea.

In cosa consistono esattamente i due premi di ricerca?
«Abbiamo deciso di incentrare la nostra iniziativa su due prodotti nutraceutici al top della gamma Stardea: Aterostar® Forte, che aiuta a ridurre i livelli di colesterolemia e Rebilfast®, indicato per il recupero muscolare post-infortunio. Pertanto tutti i ricercatori che vorranno sperimentare mediante trial clinici l’efficacia di questi prodotti potranno partecipare al bando di concorso, che riguarderà il periodo 2014-2015».

Chi può partecipare, e con quali modalità?
«I candidati al premio di ricerca dovranno inviare alla Segreteria Organizzativa, entro la data del 1° marzo 2015, la documentazione relativa allo studio clinico condotto oltre ai propri dati personali. I lavori pervenuti verranno esaminati in modo del tutto anonimo da una Commissione Scientifica, dopodiché entro il 30 aprile 2015 verrà pubblicata una graduatoria finale con il nome dei vincitori. I parametri presi in considerazione dagli esperti della Commissione saranno le metodologie e il disegno scientifico dello studio, il campione statistico preso in considerazione e la rilevanza clinica delle indagini effettuate».

Quando avverrà la premiazione? E in che modo i lavori verranno valorizzati?
«Tutti i lavori pervenuti e accettati dalla Commissione verranno pubblicati sulla rivista “Acta Biomedica” edita dalla Società di Medicina e Scienze Naturali dell’Università degli Studi di Parma (Aterostar Forte Award), o sulla rivista “Progress in Nutrition” (Rebilfast Award). Mentre nel primo caso i lavori vincitori saranno premiati nel corso dell’Obesity Week 2015, i premi per le ricerche su Rebilfast® verranno assegnati durante il Congresso Pianeta Nutrizione & Integrazione 2015».

Quali sono gli obiettivi che hanno spinto Stardea a dare vita a questo progetto?
«Volevamo innanzitutto valorizzare il lavoro di ricerca in ambito nutraceutico, settore in continua espansione al quale viene riconosciuta una sempre maggiore credibilità scientifica. Oltre a ciò, l’idea di premiare l’impegno di giovani ricercatori che, nonostante i tempi difficili, continuano a tenere alto il nome della ricerca italiana. Pertanto abbiamo proposto i premi di ricerca Aterostar Forte Award e Rebilfast Award con lo scopo di premiare i migliori protocolli di ricerca condotti in Università, Strutture Sanitarie (sia pubbliche che private) ed Enti Ospedalieri italiani».

Per maggiori informazioni riguardanti i premi di ricerca Stardea è possibile collegarsi ai seguenti siti web:

Aterostar Forte Award: www.aterostaraward.it

Rebilfast Award: www.rebilfastaward.it

Elisa Bottazzi
Ufficio Stampa Digitale Stardea
Zenzero Comunicazione
Via F. Nitti, 14 – 43126 Parma
Tel. 0521-969489
e.bottazzi[at]zenzerocomunicazione.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.