Sabaudia (LT), Valorizzazione e tutela della biodiversità: dall’olivo all’olio

L’attualità dell’olivicoltura nazionale e locale al centro del seminario di aggiornamento per capi panel ed esperti assaggiatori di sabato 30 Giugno, presso il Centro Studi dell’Ente Parco Nazionale del Circeo. L’iniziativa è stata organizzata dal CAPOL in collaborazione con l’ASSAM, patrocinata dal Comune di Sabaudia e dalla CCIAA Latina.

55 addetti ai lavori hanno preso parte al seminario di aggiornamento “Valorizzazione e tutela della biodiversità: dall’olivo all’olio”, organizzato dal Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina, in collaborazione con ASSAM – Agenzia per i Servizi nel Settore Agroalimentare delle Marche – col patrocinio del Comune di Sabaudia e della Camera di Commercio di Latina, ospitato sabato 30 Giugno, a Sabaudia (LT), presso il Centro Studi dell’Ente Parco Nazionale del Circeo. Tra loro 40 fra Capi Panel, assaggiatori iscritti all’elenco nazionale provenienti da varie regioni e alcuni olivicoltori della provincia di Latina.

Nella prima parte dell’incontro, quella teorica svoltasi nella sala proiezioni, il moderatore Luigi Centauri (Presidente e Capo Panel CAPOL) ha introdotto gli interventi con una panoramica sull’associazione di assaggiatori professionisti di olio vergine ed extravergine d’oliva che promuove da anni l’oliva Itrana e l’olio DOP Colline Pontine, usufruendo della Sala panel  della Camera di Commercio di Latina per le analisi sensoriali ed organolettiche, attualmente insediata presso il Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma-Latina e che annualmente tiene una serie di corsi di formazione per gli operatori olivicoli.

A seguire le relazioni tecniche e d’attualità di alcuni esperti del settore. Giorgio Pannelli (CRA OLI sezione di Spoleto) ha affrontato il tema della manutenzione e della cura della biodiversità olivicola dopo la gelata di fine febbraio 2018. Barbara Alfei (Capo Panel ASSAM Marche) ha illustrato i risultati della Rassegna Nazionale Oli Monovarietali 2018 e le principali cultivar autoctone della penisola: Ascolana tenera (Marche); Tonda Iblea (Sicilia), Pendolino (Toscana); Borgiona (Umbria); Coratina (Puglia); Dritta (Abruzzo); Itrana (Lazio), oggetto poi di approfondimento pratico nella sessione di assaggio.

Gianfranco De Felici (Capo Panel) ha parlato delle prospettive del panel test, la cui importanza ed attendibilità è ancora garantita dal Comitato Consultivo Tecnico del COI (Consiglio Olivicolo Internazionale). Giulio Scatolini (Capo Panel) ha presentato il territorio olivicolo delle colline pontine e le diverse varietà della sua cultivar autoctona Itrana, una per ogni comprensorio, Monti Lepini, Ausoni e Aurunci. Hanno portato i saluti istituzionali: Giada Gervasi (Sindaco di Sabaudia), Adriano Bruni (Reparto Carabinieri Biodiveristà di Fogliano) e Carlo Medici (Presidente Provincia Latina).

A margine dell’iniziativa, c’è stata la degustazione guidata ed informata degli Oli Monovarietali rappresentativi della 15^ Rassegna Nazionale, abbinati successivamente ad un ampio assortimento di prodotti tipici locali durante il ricco buffet della pausa pranzo. Infine la visita guidata del Parco Nazionale del Circeo, il terzo in Italia, durante la quale i presenti hanno potuto conoscere ed osservare da vicino uno spaccato del patrimonio naturalistico conservato, tutelato e valorizzato entro i confini dell’area protetta che si estende per quasi novemila ettari lungo il tratto litorale pontino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.