Rete, accordo TIM-fornitori TLC: il commento dell’AD Amos Genish

L’AD di TIM Amos Genish sottoscrive un accordo strategico con i fornitori di TLC: si tratta di un ulteriore passo avanti nell’implementazione del Piano DigiTIM.

Amos Genish

Amos Genish, TIM: i dettagli della maxi-intesa sottoscritta con i fornitori di TLC

Prosegue a passo spedito la realizzazione di DigiTIM, il piano triennale strategico 2018-2020 fortemente sostenuto dall’Amministratore Delegato Amos Genish. Il gruppo ha sottoscritto infatti un importante accordo strategico con i principali player del settore dei lavori infrastrutturali per TLC, in linea con il progetto di ottimizzazione delle forniture incluso nelle strategie del triennio. Di durata variabile tra i 3 e i 5 anni, il contratto di servizio partirà nel 2019 e prevede la costruzione di una parte della Rete in Fibra e in rame, la manutenzione e la consegna del servizio al cliente finale. A siglarlo con Sirti, Sielte, Ceit, Sittel, Valtellina, Site è stato l’AD del gruppo Amos Genish: l’accordo dovrebbe portare numerose efficienze sia in conto economico sia per la programmazione e l’implementazione delle varie commesse per lo sviluppo della Rete in Fibra in Italia. La maxi-intesa permette inoltre di realizzare una soluzione di continuità aziendale con tutti i fornitori e i livelli occupazionali del settore TLC.

Amos Genish: “Siamo sulla buona strada nell’implementazione del Piano DigiTIM”

“Siamo particolarmente soddisfatti dell’intesa con i nostri partner” ha affermato Amos Genish nel commentare la sottoscrizione del contratto. L’AD ha inoltre sottolineato come il raggiungimento dell’accordo, che “prevede, tra l’altro, una maggiore produttività e migliori servizi per i nostri clienti” dimostri inoltre quanto il gruppo sia “sulla buona strada” nella realizzazione del Piano Strategico. Amos Genish ha aggiunto inoltre come il cammino comune intrapreso da TIM insieme ai suoi principali fornitori anche grazie a questo accordo permetterà a ogni realtà coinvolta “di poter identificare la strategia industriale migliore per il breve e per il lungo termine”. In una nota TIM precisa che in queste settimane si stanno avviando ulteriori contrattazioni con l’obiettivo di creare un comune accordo di sistema coinvolgendo anche altri fornitori di secondo livello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.