Le presse piegatrici e i loro utensili su misura

Utensili per presse piegatrici

La piegatura della lamiera di metallo è una lavorazione alla base di una notevole gamma di tecnologie industriali che consentono la realizzazione di prodotti finiti come possono essere, ad esempio, gli involucri protettivi di device elettronici di vario genere, gli chassis di elettrodomestici e di tecnologie per uso casalingo, ma anche un ampio ventaglio di componenti meccanici utilizzati nei settori dell’automobilismo, dell’elettronica di consumo e dell’industria manifatturiera, solo per citarne alcuni.

Per eseguire tali lavorazioni si impiegano dei macchinari detti presse piegatrici, che sono costituiti in genere da due componenti principali: l’utensile posizionato in alto, detto punzone, e quello in basso, noto come stampo o matrice.

La pressa, controllando i movimenti relativi dei due componenti, per mezzo di una pressione elevata generata elettricamente o idraulicamente determina la piegatura controllata del materiale (lamiera) interposto fra essi.

Le forze in gioco sono molto elevate: ad esempio possono volerci fino a 45 tonnellate di pressione per deformare una lamiera spessa 1,5 mm, con un raggio di piega interno di 2 mm e una lunghezza complessiva di 3 m.

Considerato il grado di usura a cui sono sottoposti a ogni lavorazione, gli utensili delle presse piegatrici devono essere costruiti con materiali estremamente durevoli e resistenti: in questo modo si assicurerà una lunga durata dell’attrezzo e una produzione continuativa efficiente e precisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.