L’alimentazione quando si hanno le emorroidi

Le emorroidi sono una malattia con andamento cronico che va tenuta costantemente monitorata nel tempo per controllare il suo stato e per evitare di doversi sottoporre all’intervento chirurgico per risolvere questo problema. Per curare questa malattia ci vuole pazienza e costanza, anche quando si è ancora nelle fasi iniziali, perché la situazione può peggiorare e diventare difficilmente governabile.

Gli approcci terapeutici possono essere ambulatoriali e conservativi prima ancora che chirurgici. Il trattamento conservativo aiuta a gestire la fase iniziale dell’avvento delle emorroidi con norme di comportamento semplice e non invasive e con uno stile di vita che permette di evitare interventi più invasivi sul lungo termine, soluzione decisamente interessante.

Questo trattamento permette di controllare i fattori che causano le emorroidi più frequentemente: si parte inizialmente con la correzione delle abitudini dietetiche adeguando la propria dieta alle esigenze. Assumere tutti i giorni tanta acqua e avere un’alimentazione sana e ricca di fibre permette di mantenere un transito intestinale più corretto evitando la stipsi.

L’assunzione di fibre (mangiando frutta, verdura, legumi, crusca) abbinata all’eliminazione dei cibi ottenuti con farine raffinate, degli alcolici e del fumo permette di ottenere un’azione protettiva grazie alla correzione dello stile di vita, atteggiamento che vi farà percepire netti miglioramenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.