Fotovoltaico in Italia: Renato Ravanelli e F2i partecipano al rifinanziamento di EF Solare

I due soci della joint venture paritetica EF Solare Italia, F2i ed Enel Green Power, sottoscrivono un nuovo accordo per il rifinanziamento dell’indebitamento di EF.

F2i

L’accordo: F2i e Green Power per il fotovoltaico

F2i SGR, la società italiana di gestione del risparmio guidata da Renato Ravanelli, comunica la sottoscrizione di un accordo con Enel Green Power per il rifinanziamento dell’indebitamento di EF Solare (“EF”), primo operatore di fotovoltaico in Italia. F2i e Green Power, soci nella joint venture paritetica Gruppo EF, porteranno avanti l’operazione con un pool di cinque grandi istituti finanziari: Banca IMI (Gruppo Intesa san Paolo), BNP Paribas Italian Branch, Credit Agricole Corporate & Investment Bank – Milan Branch, ING Bank NV – Milan Branch e Unicredit. Grazie al nuovo debito di circa un miliardo e venti milioni nella forma del non-recourse project financing, EF Solare Italia potrà ottimizzare termini e condizioni delle linee di credito e implementare la riorganizzazione della propria struttura societaria, in previsione di un’ulteriore crescita del gruppo negli anni a venire. EF è il primo operatore di fotovoltaico in Italia, con 123 impianti in 14 regioni. La joint venture paritetica Enel Green Power e F2i, fondata nel 2015 sotto la guida dell’AD Renato Ravanelli, opererà attraverso Kosmos. L’obiettivo è quello di guidare il processo di consolidamento in atto nel settore, acquisire nuovi impianti e porsi come leader tecnologico di un mercato in perenne crescita.

F2i – Fondi italiani per le infrastrutture: dal 2007 a oggi

F2i SGR S.p.A. viene fondata nel 2007 su iniziativa di Cassa Depositi e Prestiti. Nel giro di pochi anni diventa una delle più importanti società di gestione del risparmio, grazie all’omonimo Fondo F2i destinato agli investimenti nel settore delle infrastrutture. Dal 2016 è il maggior fondo italiano. In seguito alla rilevazione del 15,7% di Alerion Clean Power nel 2008, F2i investe nella distribuzione del gas naturale, nelle energie rinnovabili, spaziando dal servizio idrico integrato alle telecomunicazioni, occupandosi anche di gestione e modernizzazione di infrastrutture e servizi tecnologici. Un secondo fondo è stato aperto nel luglio 2012, ma oggi è attivo anche un terzo fondo con un target massimo di raccolta pari a 3,6 miliardi di euro. Dal 21 ottobre 2014 Renato Ravanelli è l’Amministratore Delegato della società, mentre il ruolo di Presidente è stato assegnato all’avvocato Massimiliano Cesare nel novembre 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.