Eni: la biografia di Claudio Descalzi

Milanese di origine, Claudio Descalzi consegue la laurea in Fisica presso l’Università degli Studi della città. Attualmente guida Eni, dopo oltre 30 anni di esperienza all’interno della società.

Claudio Descalzi

Claudio Descalzi: il percorso formativo e i primi anni in Eni

Nato a Milano nel 1955, Claudio Descalzi frequenta l’Università degli Studi della città e consegue la laurea in Fisica nel 1979. Muove i primi passi nel mondo professionale solo due anni dopo, impegnato in qualità di Ingegnere di Giacimento all’interno di Eni. Successivamente, essendo stato nominato Project Manager, è coinvolto nelle operazioni di monitoraggio dell’espansione delle attività nel Mare del Nord e nelle zone della Libia, Nigeria e Congo. Nominato Managing Director della consociata Eni in Congo nel 1994, si sposta, poi con il ruolo di Vice Chairman in Nigeria fino al 2000. Attraverso tali esperienze, Claudio Descalzi consolida le sue competenze professionali e viene promosso Direttore delle aree dell’Africa, Medio Oriente e Cina. Negli anni tra il 2000 e il 2001 è uno dei responsabili del Progetto Western Libyan Gas, il primo a monetizzare il gas naturale libico tramite l’esportazione e la vendita in Italia.

Claudio Descalzi: la guida di Eni

Nel periodo compreso tra il 2002 e il 2005, Claudio Descalzi dirige l’area geografica che comprende Italia, Africa e Medio Oriente e nel medesimo lasso di tempo è nel CdA di diverse consociate Eni. Con il passare degli anni, rafforza il suo ruolo all’interno del gruppo, assumendo l’incarico di Vice Direttore Generale nella divisione Exploration & Production. Contemporaneamente, si occupa della definizione dei piani di sviluppo delle attività upstream in Italia e all’estero, avviando diverse strategie quali la campagna di esplorazione in Mozambico o il lancio di Goliat. Avendo maturato un’esperienza trentennale, arriva a ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato del gruppo. Tra le altre attività, Claudio Descalzi ha ricoperto diverse posizioni in ambito associazionistico e accademico: è stato Componente del Consiglio Generale di Confindustria, Consigliere di Amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala, Visiting Fellow of The University of Oxford, Membro del National Petroleum Council per il 2016/2017. Nel 2012 diventa il primo europeo ad essere insignito del prestigioso riconoscimento internazionale SPE/AIME “Charles F. Rand Memorial Gold Medal 2012” conferito dalla Society of Petroleum Engineers e dall’American Institute of Mining Engineers. È, inoltre, Consigliere di Amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.