DJSI 2018, Terna prima tra le utility dell’energia: l’entusiasmo dell’AD Luigi Ferraris

Dow Jones Sustainability Index 2018: Terna, l’operatore italiano di reti per la trasmissione dell’energia, raggiunge il primo posto mondiale nel settore delle Electric Utilities. Il plauso dell’AD Luigi Ferraris .

Luigi Ferraris

Luigi Ferraris: Terna al vertice del Dow Jones Sustainability Index 2018

La decima conferma consecutiva nel Dow Jones Sustainability Index 2018 per Terna è anche la più importante. Perché la performance di sostenibilità conseguita quest’anno proietta il gruppo guidato da Luigi Ferraris al primo posto mondiale nel settore delle Electric Utilities. A sancirlo l’agenzia svizzera di rating di sostenibilità RobecoSAM, che ha comunicato inoltre la permanenza di Terna nell’indice World e nel più ristretto indice Europe. Il gruppo italiano cresce di 4 punti sul dato 2017, ricalcolato secondo la nuova metodologia di valutazione, e raggiunge un punteggio complessivo di 91/100. È il più alto di sempre per Terna ma anche il più elevato in relazione alle altre utility elettriche in classifica: basti pensare che la media di settore è di 46/100. L’impegno del gruppo per la sostenibilità, ribadito in più occasioni dall’AD Luigi Ferraris, è stato riconosciuto su più fronti: Terna è risultata prima nei criteri economici “Materiality, Risk and crisis management” e “Policy influence”, nei criteri ambientali “Environmental reporting”, “Operational eco-efficiency”, “Transmission and distribution” e nei criteri sociali “Social reporting”, “Human capital development”, “Corporate citizenship and philantropy”.

Terna: la soddisfazione dell’AD Luigi Ferraris per il posizionamento nel DJSI

Per chi ha fatto della sostenibilità uno dei tratti distintivi della sua attività nel gruppo, il primato nel Dow Jones Sustainability Index 2018 non può che essere motivo d’orgoglio. Con questo spirito Luigi Ferraris commenta il traguardo raggiunto: “Per Terna la sostenibilità è una leva strategica – ricorda l’AD – che ogni giorno guida il nostro lavoro verso un paradigma energetico che sia in grado di creare sempre maggior valore per le imprese e la collettività”. Il valore della conferma di Terna nel Dow Jones Sustainability Index emerge dalle parole di Luigi Ferraris: “È un riconoscimento al nostro impegno per l’introduzione nel nostro business di un modello inclusivo, attento alle istanze dei territori e dei nostri stakeholder”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.