Affari Italiani: Alessandro Benetton, l’investitore a cui piace fare l’industriale

Il profilo di 21 Investimenti realizzato da “Affari Italiani”: il gruppo fondato nel 1992 da Alessandro Benetton è stato tra i primi in Italia a occuparsi di private equity e oggi gestisce un fatturato di circa 1,3 miliardi di euro

Alessandro Benetton

“Affari Italiani”: Alessandro Benetton e la crescita di 21 Investimenti

“Un investitore a cui piace fare l’industriale”: è questa la definizione che “Affari Italiani” dà ad Alessandro Benetton titolando l’approfondimento dedicato a 21 Investimenti, realtà specializzata nel private equity che l’imprenditore ha fondato nel 1992. Tra i primi in Italia a occuparsi di questa attività finanziaria, oggi il gruppo gestisce un fatturato che si aggira intorno a 1,3 miliardi di euro tra Francia, dove il giro di affari è di 745 milioni circa, Italia (417 milioni) e Polonia (quasi 122 milioni). Basterebbe guardare alla crescita di Nadella Group, l’ultima “exit” da un investimento effettuato da 21 Investimenti: nei giorni scorsi l’azienda attiva nella produzione e commercializzazione di guide lineari e cuscinetti per l’industria meccanica è stata ceduta ai fondi di Icg, asset manager che gestisce attività per oltre 27 miliardi. Il gruppo era entrato in Nadella nel 2014: gli investimenti in ricerca e innovazione voluti da Alessandro Benetton hanno trasformato la società in una “multinazionale tascabile” ad alta qualità e tecnologicamente all’avanguardia, con un catalogo arricchito di 100 nuovi prodotti, un nuovo stabilimento a Concorezzo (Milano) e tre impianti di produzione in Germania, oltre all’acquisizione di player strategici in Germania e Giappone. L’azienda ha chiuso il 2017 con un fatturato di 70 milioni di euro, per il 70% realizzato all’estero.

21 Investimenti: la formula vincente di Alessandro Benetton nel focus di “Affari Italiani”

Nell’approfondimento di “Affari Italiani” dedicato ad Alessandro Benetton e a 21 Investimenti, si legge anche come in venticinque anni di attività il gruppo abbia completato oltre 90 investimenti costruendo un portafoglio in particolare di imprese di media dimensione. Attive in Italia, Francia, Svizzera e Polonia sono specializzate in diversi settori: moda e calzaturiero, food, farmaceutica e illuminotecnica. All’estero 21 Investimenti supporta società specializzate anche in soluzioni IT integrate per le aziende, e-commerce, e-learning gioielleria e prodotti per la scuola. Alla base c’è la visione imprenditoriale di Alessandro Benetton che investendo su realtà dotate di grandi potenzialità punta ad accelerarne la crescita e a migliorarne l’efficienza industriale, senza limitarsi solamente agli aspetti finanziari. Per il Presidente è infatti fondamentale anche incentivare l’adozione di strategie sostenibili: “Il tuo valore viene riconosciuto dall’azienda, dalla comunità locale e anche dai lavoratori: questa è la visione che abbiamo voluto portare avanti da sempre attraverso 21 Investimenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.